loading...

venerdì 19 agosto 2011

ATTENZIONE PER CHI HA IN CASA UNO O PIU' INVALIDI


ATTENZIONE 
PER CHI HA IN CASA UNO O PIU' INVALIDI



. Grepolis .


FATE GIRARE IMPORTANTISSIMO MOLTI NON SANNO ANCORA QUESTE NOTIZIA!!!
ATTENZIONE PER CHI HA IN CASA UNO O PIU' INVALIDI CHE PERCEPISCONO UN ASSEGNO DI INVALIDITA' O ACCOMPAGNAMENTO E' URGENTE DI FARE GIRARE QUESTO MESSAGGIO E TEMPESTARE IL PARLAMENTO E IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA!! E TUTTE LE ASSOCIAZIONI DI INVALIDI.
DAI DIAMOCI DA FARE CHE ANCHE QUESTA VOLTA CE LA FAREMO A BATTERLI...
MANOVRA, MIOTTO (PD): PER INVALIDI CIVILI SUBITO TAGLI PER 24 MILIARDI
«Ecco la sorpresa che il governo non ha il coraggio di annunciare agli invalidi civili: sulle loro pensioni la manovra di luglio, anticipata di un anno, prevede subito tagli per 24 miliardi, quelli inizialmente spalmati tra il 2013 e il 2014. Per realizzare questo allucinante obiettivo, il governo ha approvato un progetto di legge-delega per riformare l'assistenza, pubblicato in questi giorni e presto all'esame delle commissioni parlamentari. I contenuti della delega sono presto detti: azzeramento delle esili politiche assistenziali sopravvissute ai tagli effettuati dal 2008 e una controriforma che ci fa tornare indietro, affidando il sistema assistenziale alla beneficenza».
LETTERA APERTA AI COMPONENTI DELLA XII COMMISSIONE AFFARI SOCIALI
Egregi Onorevoli, Siamo dei familiari di invalidi civili, quelli “veri” siamo qui a scrivervi per sottolineare che nessuna colpa hanno i disabili per la crisi che si è venuta a determinare e pertanto gli stessi non vorrebbero essere messi in competizione tra poveri e cioè trovarsi nella mischia tra coloro che giustamente non vogliono tolte le detrazioni fiscali a vario titolo e gli invalidi che per la natura della disabilità necessita di un sostegno economico, sia l’una che l’altra situazione colpisce le persone individuali e le famiglie.
Non vorremmo che gli invalidi ancora una volta venissero additati come il male del paese.
Tante persone disabili sono preoccupate da eventuali provvedimenti che questa commissione potrebbe licenziare e che vanno nella direzione più grave che è quella prospettata nel disegno di legge di riordino in esame.
Si fa appello a nome di tutti i disabili invalidi civili a valutare il disegno di legge in esame non esclusivamente da quello puramente di risparmio economico da far ricadere sulle spalle e sulla propria condizione di disabilità dell’invalido. Crediamo assolutamente che le coscienze di uomini liberi prevalga su tecnicismi matematici che nulla hanno a che vedere con una politica fatta si per il bene del paese ma anche e soprattutto per una giustizia sociale e nei confronti di chi ha meno, non soltanto in termini di vita, perché chi è invalido ha meno dalla vita rispetto a chi è sano, ma anche in termini economici che da al disabile un grosso aiuto per far fronte alla quotidianità attraverso medicine, cure, assistenza da parte di terze persone e tutto quanto occorre per sentirsi meno soli in questa società che spesso si dimentica di chi ha meno.
http://www.democraticidavvero.it/adon.pl?act=doc&sid=0&doc=10893


.
.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog a prezzi modici visita: www.cipiri.com

loading...

Elenco blog AMICI