venerdì 25 aprile 2014

Difendiamo la Costituzione, liberiamo l’Europa


Difendiamo la Costituzione, liberiamo l’Europa

Settant'anni fa la Resistenza ci ha liberato dal nazifascismo promettendoci un mondo, e un'Europa, di dignità, giustizia sociale e democrazia. Quelle speranze erano state tradotte nelle Costituzioni democratiche, mai attuate pienamente, ma che hanno rappresentato per anni un presidio contro le forme più arbitrarie di sfruttamento e prevaricazione. L'Europa sociale che abbiamo provato a costruire è frutto di questa storia.

Ma oggi la democrazia e queste costituzioni sono sotto l’attacco dell’alta finanza, che le considera, come ha dichiarato la banca J.P.Morgan, un ostacolo per gli affari. Quest'attacco trova sponda, nelle burocrazie europee, in molti governi, tra cui quelli italiani degli ultimi anni.

Oggi, in particolare in Italia, da parte del Governo Renzi con l'appoggo di Berlusconi, c'è una volontà precisa di stravolgere in modo irreparabile la natura democratica della Costituzione e della rappresentanza attraverso l'Italicum.

Il 25 maggio ci saranno le elezioni europee. L’Altra Europa con Tsipras è l’unica lista che si propone di cambiare radicalmente l’Europa, ricalcando i tratti originali e abolendo i trattati che impongono una riduzione continua e devastante degli investimenti pubblici, a danno dell’occupazione, delle pensioni, del reddito di chi lavora, della sanità, dell’istruzione, dell'ambiente, a beneficio di banche e speculatori.

I parlamentari eletti nella lista L’Altra Europa con Tsipras si impegneranno a difendere la Costituzione e a sostenere le lotte e le iniziative contro l’austerità e per la democrazia in tutta Europa. Sarà l’inizio di una svolta verso una società più giusta e una vita più dignitosa per tutti.

Sostieni l'Altra Europa con Tsipras, 
scopri tutti in modi in cui puoi aiutarci 
a far nascere un'altra Europa:
  http://www.listatsipras.eu

.


.
leggi tutto sullo zodiaco

leggi anche 



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO



. Bookmark and Share .

mercoledì 16 aprile 2014

Salviamo le API con Greenpeace


Il nuovo rapporto di Greenpeace "Api, il bottino avvelenato" conferma l’elevata esposizione delle regine della biodiversità a un pesante cocktail di pesticidi tossici. L’attuale modello agricolo, basato sull'uso intensivo di sostanze chimiche, su monocolture di larga scala e un preoccupante controllo da parte di poche aziende agrochimiche come Bayer, Syngenta & Co., non funziona. Un cambiamento radicale verso un’agricoltura più sostenibile non è più rinviabile.

Soluzioni

Per garantire alle api un ambiente adatto alla loro vita e al loro sviluppo è necessario sostenere e promuovere la biodiversità all'interno delle aree agricole e nelle zone vicine, e proteggere l'integrità di quelle non coltivate.

La prima cosa da fare è vietare l’uso dei pesticidi killer delle api. Il 24 maggio la Commissione Europea ha adottato un bando temporaneo per vietare i neonicotinoidi Imidacloprid e Clothianidin (prodotti dall’azienda agro-chimica Bayer) e Thiamethoxan (di Syngenta), pesticidi che, come è stato dimostrato scientificamente, sono altamente nocivi per le api. Un bando parziale di queste sostanze era già attivo da prima in Italia, Francia, Germania e Slovenia, e nessun effetto negativo sulla produzione agricola è stato registrato in questi Paesi. Rimuovere questi tre pesticidi dal mercato è stato un primo e fondamentale passo da fare per salvare le api.

Bisogna anche favorire la presenza di siepi, piante e fiori selvatici, e permettere una naturale continuità tra habitat diversi. Ma tutto questo non servirà a molto se i pesticidi-killer continueranno a essere immessi in ambiente. Per fortuna l’agricoltura biologica, che non fa uso di pesticidi chimici, è in espansione in molti Paesi. A differenza dell'agricoltura convenzionale, il controllo delle piante infestanti viene fatto con metodi meccanici e si favorisce la biodiversità. La rotazione delle colture (al fine di contrastare la diffusione dei parassiti) è un altro strumento a disposizione degli agricoltori che non nuoce in alcun modo alle api. Anche la presenza di parchi naturali e giardini dove vengono piantate specie autoctone rappresenta un vantaggio per le api, a patto che non siano utilizzati pesticidi e venga favorita la diversità di specie vegetali.
Le api hanno bisogno del nostro aiuto (e noi del loro)

Diventa parte del movimento globale per salvare le api. Firma ora!

.

.
leggi tutto sullo zodiaco

leggi anche 



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO



. Bookmark and Share .

Blog e Siti Amici di Mundimago


Clicca Sulle Immagini 
Sono Tutti Blog Amici























.

like mundimago

Mundimago | Promuovi anche tu la tua Pagina

.

.
leggi tutto sullo zodiaco

leggi anche 



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO



. Bookmark and Share .

giovedì 3 aprile 2014

Lavora e Guadagna Senza Sito/Blog Solo il PC






.
leggi tutto sullo zodiaco

leggi anche 



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.
. Bookmark and Share .

Elenco blog AMICI