martedì 28 agosto 2012

Avaaz ti aiuta a lanciare petizioni



Oggi stiamo lanciando un nuovo strumento. Pensa a una campagna che vorresti far partire su qualsiasi questione e lancia una petizione. Richiede solo pochi minuti. Se la tua petizione prende piede, potrebbe diventare una campagna di Avaaz: per i membri nella tua zona o addirittura in tutto il mondo. Clicca sotto e inizia a usarlo!
Oggi Avaaz lancia un nuovo incredile strumento e sta invitando un piccolo gruppo selezionato di membri di Avaaz ad utilizzarlo per primi.

Giorno dopo giorno vediamo come le nostre petizioni aiutano a vincere campagne che costruiscono il mondo che vogliamo. Da oggi lo strumento delle Petizioni della Comunità permette apersone appassionate come te di lanciare, far crescere e vincere le campagne per cui ci battiamo.

Dall’impedire la chiusura di una scuola, o l’abbattimento di una foresta, o fermare una fabbrica che inquina, o inchiodare un politico alle sue promesse: questo semplice strumento ha tutto quello di cui hai bisogno per portare avanti una causa in cui credi.Ci vogliono pochi minuti per farne partire una e ti possiamo aiutare lungo il percorso. Clicca sul link e inizia a usarlo!

http://www.avaaz.org/it/petition/start_a_petition/

Questo strumento è completamente nuovo e stiamo testando le Petizioni della Comunità proprio in questo momento: sei uno dei primi a poterlo utilizzare. Le tue reazioni, esperienze e commenti saranno fondamentali per gli oltre 15 milioni di utenti che potrebbero usarlo in futuro. Per questo motivo ti chiediamo di provarlo e di dirci cosa ne pensi.

Chiunque può far partire una campagna, e nonostante non siano automaticamente sostenute da Avaaz, se la tua petizione comincia a prendere piede la potremmo valutare per farla diventare una campagna di Avaaz, mandandola ai membri della tua zona, o addirittura in giro per il mondo.

Avaaz ha provato e sperimentato campagne online per anni: funzionano! Ora abbiamo creato degli strumenti facili da usare per la nostra comunità. Tutto quello che devi fare è decidere quali problemi vuoi affrontare, e quindi cliccare qui sotto per entrare in azione:

http://www.avaaz.org/it/petition/start_a_petition/ -


.
 .
 .

-

giovedì 16 agosto 2012

FANTASY: Ponte sullo Stretto, Cancellare progetto e chiuder...

Ponte sullo Stretto, Cancellare progetto e chiudere la SpA


Ponte sullo Stretto, gli ambientalisti al governo: «Cancellare progetto e chiudere la SpA come deciso». Ma l’ad Ciucchi annuncia ricorso ...

 leggi tutto...
FANTASY: Ponte sullo Stretto, Cancellare progetto e chiuder...: Ponte sullo Stretto, gli ambientalisti al governo: «Cancellare progetto e chiudere la SpA come deciso». Ma l’ad Ciucchi annuncia ricor...

-

.
 .
 .

domenica 5 agosto 2012

VERITA': MORTE BORSELLINO, TRATTATIVA MAFIA


DIVULGATE QUANTO POTETE !

La lettera al Consiglio Superiore della Magistratura firmata da 320 Magistrati e ora aperta anche alla adesione della Società Civile. Noi abbiamo già firmato. Perchè sia chiaro che la libertà di espressione è un valore Costituzionale e un bene a cui non siamo disposti a rinunciare, e perchè vogliamo che sia fatta luce totale sulla ignobile trattativa fra alcuni organismi (o personaggi) dello Stato e la mafia.

SEGUE LETTERA DA COPIARE/INCOLLARE E FIRMARE ... DIVULGATE IL PIU' POSSIBILE IL C.S.M. SI RIUNISCE GIA' LA SETTIMANA PROSSIMA

https://www.facebook.com/notes/federico-ferme/lettera-a-sostegno-di-roberto-scarpinato-copiaincollainviadivulga-verita-su-mort/464451073579022
di: ORA E SEMPRE RESISTENZA.
LETTERA A SOSTEGNO DI ROBERTO SCARPINATO .. COPIA/INCOLLA/INVIA/DIVULGA .. VERITA' SU MORTE BORSELLINO E TRATTATIVA MAFIA
La lettera al Consiglio Superiore della Magistratura firmata da 320 Magistrati e ora aperta anche alla adesione della Società Civile. Noi abbiamo già firmato. ...
Di: Federico Ferme
La lettera al Consiglio Superiore della Magistratura firmata da 320 Magistrati e ora aperta anche alla adesione della Società Civile. Noi abbiamo già firmato. ...

La lettera al Consiglio Superiore della Magistratura firmata da 320 Magistrati e ora aperta anche alla adesione della Società Civile. Noi abbiamo già firmato. Perchè sia chiaro che la libertà di espressione è un valore Costituzionale e un bene a cui non siamo disposti a rinunciare, e perchè vogliamo che sia fatta luce totale sulla ignobile trattativa fra alcuni organismi (o personaggi) dello Stato e la mafia.
(sul sito www.centrostudisao.org si può leggere la lucida e commovente lettera di Roberto Scarpinato a Paolo Borsellino, che determinato l'apertura di una pratica presso il C.S.M. per il trasferimento d'ufficio di Scarpinato)
ringrazio Jole Garuti, direttrice del Centro Studi Saveria Antiochia Omicron (Osservatorio Milanese Infiltrazioni Criminalità Organizzata Nord Italia - Saveria Antiochia madre dell'Agente Roberto Antiochia assassinato dalla mafia al fianco del Commissario Ninni Cassarà mentre era volontario alla scorta nel 1985)
SEGUE LETTERA DA COPIARE/INCOLLARE E FIRMARE ... DIVULGATE IL PIU' POSSIBILE IL C.S.M. SI RIUNISCE GIA' LA SETTIMANA PROSSIMA
Da: federico....@......it
A: marco.imperato@giustizia.it
Cc: info@centrostudisao.org
inviata 05.08.2012 ore 9:27
OGGETTO: Sostegno a Roberto Scarpinato e alla Libertà di Espressione
SOTTOSCRIVO LA PRESENTE LETTERA
Chi ha memoria storica e consapevolezza culturale sa che la storia del nostro Paese è anche la storia di poteri criminali che ne hanno condizionato lo sviluppo sociale, politico ed economico.
Chi ha una coscienza morale e professionale e il coraggio di non rassegnarsi a quello che è accaduto ed accade nel nostro Paese, ha il dovere civico di associare il proprio impegno professionale e culturale alla difesa intransigente dei valori Costituzionali e di opporsi al rischio di un progressivo svuotamento dello Statuto della Cittadinanza che, lasciando spazio al crescere di una rassegnata cultura della sudditanza, determina il degrado del vivere comune a causa del proliferare di furberie, sopraffazioni, arroganze, servilismi e cortigianerie interessate.
Chi, oltre a possedere quella coscienza e quel coraggio, può spendere la credibilità di una vita passata a combattere i poteri criminali, ha il dovere e il diritto di marcare la differenza tra l'agire autenticamente democratico e quello di chi si adatta alle situazioni e preferisce il vivere mediocre che supporta e stabilizza le ingiustizie e le mistificazioni. E' il dovere della Verità e della conoscenza ciò che qualifica la statura etica della persona, qualunque sia la sede o il contesto in cui si concretizza la sua esistenza.
La Verità e la Giustizia insite nella coscienza, nel coraggio, nell'impegno di ogni cittadino non possono essere fonte di equivoci o divenire espressione di un sapere egoistico in quanto socialmente limitato. Esse devono, invece, manifestare il pregio della chiarezza, della trasparenza, del riconoscimento, anche ricordando quanto la fatica giurisdizionale ha accertato nell'interesse primario del sapere collettivo.
Il 19 Luglio 2012 Roberto Scarpinato ci ha ricordato la coscienza, il coraggio, l'impegno per la Giustizia e la Verità di Paolo Borsellino, il quale, esponendosi in prima persona, denunziò pubblicamente più volte come per mobilitare tutte le migliori risorse della Società Civile nel contrasto alla mafia, fosse indispensabile ripristinare la credibilità dello Stato minata da quanti, pur ricoprendo cariche pubbliche, conducevano tuttavia vite improntate a quello che egli definì il "puzzo del compromesso morale che si contrappone al fresco profumo della Libertà".
A vent'anni dalla strage di Via D'Amelio restano, purtroppo, attuali le sofferte parole che Paolo Borsellino, esempio illuminante di uomo di Stato, dedicò a questo tema e ricordate da Roberto Scarpinato: "Lo Stato non si presenta con la faccia pulita ... Che cosa si è fatto per dare allo Stato ... una immagine credibile ? ... La vera soluzione sta nell'invocare, nel lavorare affinchè lo Stato diventi più credibile, perchè noi ci dobbiamo identificare di più in queste Istituzioni". "No, io non mi sento protetto dallo Stato perchè quando la lotta alla mafia viene delegata solo alla Magistratura e alle Forze dell'Ordine, non si incide sulle cause di questo fenomeno criminale".
Lo scritto di Roberto Scarpinato, nella forma di una lettera ideale, così come gli era stato richiesto dai familiari di Borsellino, è stato un omaggio alla Verità ed alla Giustizia, un ringraziamento a Paolo Borsellino, un corrispondere a un debito di riconoscenza che mai salderemo del tutto. E' stato l'espressione concreta del dover essere al servizio della comunità attraverso una partecipazione "alta" alla vita della "polis", finalizzata alla consapevolezza e alla responsabilizzazione critica di ogni cittadino.
Le parole di Roberto Scarpinato, nell'esaltare la cultura delle Istituzioni, sono state anche esempio di adeguatezza comunicativa: hanno assolto al dovere di comprensibilità verso chi ha meno presìdi culturali, senza abbassare il sentimento di autentica Giustizia, che troppe volte viene eluso preferendo la comodità del linguaggio autoreferenziale dei pochi, insensibile al desiderio di conoscere e di crescere culturalmente dei molti. Il suo discorso non ha seguito la celebrazione del "mito" di Paolo Borsellino, tranquillizzante nella sua fissità sterile, ma ha voluto indicare l'Uomo e il Magistrato come suscitatore di coscienze profonde che avvertono l'ineludibile necessità di pensare e di agire nella prospettiva di un positivo cambiamento comune.
Abbiamo appreso dalla stampa che, a seguito della lettera dedicata da Roberto Scarpinato a Paolo Borsellino, è stata aperta presso la Prima Commissione del C.S.M. una pratica per il suo trasferimento di ufficio e che la richiesta di apertura della pratica è stata trasmessa dal Comitato di Presidenza del C.S.M. alla Procura Generale presso la Corte di Cassazione per eventuali iniziative disciplinari.
L'Associazione Nazionale Magistrati, il 26 Luglio 2012, ha espresso sorpresa e preoccupazione per tale iniziativa ritenendo che quel discorso non possa essere inteso che come "manifestazione di libero pensiero, quale giusto richiamo, senza riferimenti specifici, nel ricordo delle idee e delle stesse parole di Paolo Borsellino, alla coerenza di comportamenti ed al rifiuto di ogni compromesso, soprattutto da parte di chi ricopre cariche istituzionali".
Il discorso di Roberto Scarpinato, a nostro parere, merita di essere diffuso, nelle Istituzioni e nelle scuole, tra i concittadini onesti ed impegnati. A titolo di merito per chi ha ricordato un pezzo della nostra storia con la credibilità del proprio passato. Come monito alle tante persone che si stanno formando una coscienza civile o a quelle che possono cedere alla tentazione della disillusione, e come esortazione a tener sempre un comportamento esemplare e onesto nell'interesse dello Stato democratico e costituzionale. Non si tratta di discutere solo della possibilità di un Magistrato (dell'autorevolezza di Roberto Scarpinato) di esprimere le proprie opinioni con la ponderazione e lo scrupolo che derivano dalla delicata funzione svolta, ma anche di assicurare alla collettività italiana il congruo bagaglio cognitivo ed etico.
C'è necessità di parlare con quella che i greci chiamarono "parresia", ovvero con la libertà e il dovere morale di chi non teme di urtare la suscettibilità di alcuno perchè non prevede di aver benefici o debiti nei confronti del Potere.
Per questi motivi facciamo nostre le nobilissime parole della lettera di Roberto Scarpinato a Paolo Borsellino.
4 Agosto 2012
Federico Ferme
C.F. FRM FRC .......
Architetto & Coordinatore Sicurezza Cantieri
Cittadino Semplice Anti-mafia
     

-


.
 .
 .

-

Elenco blog AMICI

  • La 'Ndrangheta è Entrata in Senato - Interrogazioni, emendamenti e proposte: così la 'ndrangheta è entrata in Senato Tre onorevoli sarebbero stati a disposizione della cupola mafiosa di Regg...
    1 settimana fa
  • PuntoG : Orgasmo Femminile - LA RICERCA DEL PUNTO G Punto G, croce e delizia per tanti uomini. Sappiamo bene che l’ansia da prestazione degli uomini è proprio legata alla capacità d...
    3 settimane fa
  • Gaslux Ristrutturazioni - *Ristrutturazione Totale Completa* *Rifacimento Bagni* *Falegname* *Impianto Elettrico* *Posa Parquet* *Imbiancatura o Stucco Veneziano* *Impianto ...
    5 settimane fa
  • Rifacimento Bagni - *Ristrutturazione Totale Completa* *Rifacimento Bagni* *Falegname* *Impianto Elettrico* *Posa Parquet* *Imbiancatura o Stucco Veneziano* *Impianto Gas* *Po...
    5 settimane fa
  • Ue indaga su Amazon in Lussemburgo - *Ue indaga su Amazon in Lussemburgo* *Fisco, stangata Ue ad Amazon: restituisca 250 milioni a Lussemburgo* *Il Lussemburgo ha dato ad Amazon «vantaggi fi...
    1 mese fa
  • Gaslux : Collabora con Noi - *SE SEI UN LIBERO PROFESSIONISTA* *IDRAULICO o ELETTRICISTA* *diventa partner di Gaslux* *per implementare la Sicurezza Domestica in tutta Italia.* *Se...
    1 mese fa
  • ALEGRIA - *Alegria* *Come un lampo di vita* *Alegria* *Come un pazzo gridare* *Alegria* *Del delittuoso grido* *Bella ruggente pena,* *Seren* *Come la rabbia di ama...
    1 mese fa
  • "No woman no drive" a Sostegno delle Donne alla Guida - Arabia Saudita, storico decreto del re: le donne potranno guidare Cade un tabù a Riad: il re Salman ha finalmente concesso alle donne il permesso di guida...
    1 mese fa
  • La Notte delle Stelle Cadenti - Osservabili al meglio fra il 12 e il 13 agosto Manca poco alla notte delle stelle cadenti, la magica pioggia di meteore che riempie il cielo di agosto d...
    3 mesi fa
  • LA FORFORA - La forfora è costituita da detriti cellulari, cellule morte che si spargono sul cuoio capelluto. Queste cellule hanno origine negli strati bassi dell’ep...
    3 mesi fa