sabato 23 novembre 2013

Un Savoia non sarà ambasciatore di Pompei



Un Savoia non sarà ambasciatore di Pompei

Quando il Sindaco di Pompei, sede del famoso sito archeologico e la Basilica, ha designato Emanuele Filiberto di Savoia ambasciatore di Pompei nel Mondo, ha lasciato sgomenta tanta gente. Per il Meridione d’Italia, sede più di 150 anni fa del prospero e indipendente Regno delle Due Sicilie, i Savoia sono l'emblema della fine dello Stato sotto cui gli Scavi di Pompei sono stati scoperti, studiati e preservati. Chi crede che il Risorgimento sia stato il Sacco del Meridione, un’esportazione di libertà pagata col sangue della popolazione locale, rifiuta l’idea che un Savoia sponsorizzi ciò che non è "suo". Pertanto chiediamo al Sindaco di Pompei di revocare immediatamente l’incarico e designare personalità più degna di tale personaggio “televisivo”. Pompei, luogo celebre nel mondo, ha bisogno solo di tutela e investimenti seri. 
‘A Terr è ‘a nost e nun s’ha ddà tuccà!


Perché è importante

Un popolo che dimentica le sue origini è destinato a scomparire.
 Anche questo piccolo gesto lo può evitare!

Legare il nome di Pompei, celebre in tutto il Mondo per il sito archeologico scoperto sotto il Regno delle Due Sicilie e il Santuario, alla dinastia dei Savoia, che rievoca tristi ricordi di un Risorgimento pagato anche col sangue delle popolazioni del Sud della Penisola Italiana, rappresenta un esempio di amnesia storica a cui rimediare immediatamente.

FIRMA LA PETIZIONE
.

leggi anche 


NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://maucas.altervista.org/imago_carte.html

GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog a prezzi modici visita: www.cipiri.com

Elenco blog AMICI